La piscina di via Filippo Re intitolata a Mattia Dall’Aglio. Il Consiglio comunale decide all’unanimità

Il Consiglio comunale di Reggio Emilia ha approvato all’unanimità una mozione firmata da tutti i gruppi politici presenti in Sala del Tricolore per intitolare la piscina di via Filippo Re al nuotatore Mattia Dall’Aglio, scomparso prematuramente a soli 24 a causa di un malore, nell’agosto del 2017.

Il documento, presentato su proposta del consigliere Alessandro Rinaldi, è il primo nella storia del Consiglio comunale di Reggio Emilia a essere firmato da tutti i 32 consiglieri senza distinzione politica. Al momento della discussione in Sala del Tricolore erano presenti anche i genitori di Mattia, Gianluca Dall’Aglio e Fabrizia Ferrari.

Un’intitolazione che non vuole solo rendere la memoria a un giovane atleta, impegnandosi fin da piccolo con molti sacrifici e dedizione per coniugare sport e studio e raggiungendo importanti traguardi. Fu proprio nella piscina di via Filippo Re che Mattia Dall’Aglio iniziò ad avvicinarsi al nuoto, crescendo fra le corsie della Reggiana Nuoto come ranista e stile liberista, per poi spostarsi a Modena, nella palestra dei Vigili del Fuoco. Nella sua carriera, Mattia Dall’Aglio ha raggiunto tanti e diversi riconoscimenti, tra cui otto titoli italiani giovanili, cinque titoli italiani in staffetta, un titolo individuale nei 100 metri rana nel 2012 e la convocazione in nazionale per disputare le Universiadi in Corea a Gwangjiu sia nella gara individuale che in staffetta.
“L’approvazione di questo documento – hanno detto il sindaco di Reggio Emilia Luca Vecchi e il presidente del Consiglio comunale Matteo Iori – rappresenta un atto doveroso alla memoria di un giovane sportivo, che proprio nella piscina di via Filippo Re ha mosso le sue prime “bracciate”. Mattia è stato un simbolo per la tenacia e il grande impegno con cui ha sempre cercato di coniugare sport e studio, senza risparmiarsi.

Il fatto che questa mozione sia stata presentata unitariamente da tutte le forze presenti in Consiglio comunale rende ancora più importante questa decisione con cui il Comune di Reggio Emilia e il Consiglio comunale si impegnano a mantenere vivo il ricordo di Mattia e a rendere omaggio a un ragazzo che ancora oggi è un esempio per i tanti giovani che scelgono di dedicarsi allo sport”.

nsr