Giro d’Italia Handbike 2021: Reggio Emilia ha ospitato oggi la prima tappa dei 120 handbikers

E’ ufficialmente iniziato questa mattina il Giro d’Italia Handbike 2021 con partenza Reggio Emilia. I circa 120 handbikers sono stati impegnati su un circuito disegnato completamente in centro storico di poco più di 4 chilometri di lunghezza.

Il regolamento della competizione ha previsto che per tutte le categorie la corsa avesse una durata di 1 ora più 1 giro, ossia allo scoccare dei 60 minuti di gara, al passaggio del primo concorrente sulla linea di arrivo partiva per tutti l’ultimo giro.

Partenza e arrivo della gara sono avvenuti in Piazza della Vittoria, dove erano state  delimitate le aree riservate e poste in essere restrizioni e precauzioni previste dai protocolli federali Covid per le gare a carattere nazionale.

Il vincitore

“E’ una grande emozione apprendere che la Città del Tricolore è il luogo da dove inizia il Giro d’Italia Handbike – aveva detto l’Assessore Curioni alla presentazione dell’iniziativa– un evento questo rappresenta la ripartenza dello sport, ma anche la ripartenza delle città le cui comunità a causa della pandemia sono diventate sempre più fragili. Lo sport rappresenta un grande segnale di speranza e può essere d’esempio per aiutarci a costruire le comunità del futuro”.

La Curioni ha ricordato l’attenzione ed i valori di Reggio Emilia quale città che lavora da sempre per essere accessibile e senza barriere ed ha espresso parole di elogio verso la ASD Cooperatori capace non solo di organizzare eventi, ma anche di essere da riferimento per una scuola di sport rivolta ai cittadini, ai giovani, alle persone fragili, al mondo dell’educazione, quindi all’intera comunità che ci circonda perfettamente allineata allo spirito del Piano Strategico dello Sport presentato nei giorni scorsi dall’amministrazione comunale.

nsr
(Foto e fotogallery di Fabio Zani)