Nei Chiostri di San Domenico aprono le mostre Ropes/Corde, settima edizione di “Giovane Fotografia Italiana”

Tra le sedi di maggior fascino in città c’è il complesso dei Chiostri di San Domenico, luogo deputato alla creatività under 35.

Venerdì 12 aprile a Reggio Emilia, nell’ambito dell’inaugurazione del festival Fotografia Europea, qui apriranno le mostre Ropes/Corde, settima edizione di Giovane Fotografia Italiana, e Scatta la cultura. Un viaggio nel patrimonio dell’Emilia-Romagna. Le due mostre saranno visitabili gratuitamente nei Chiostri di San Domenico a partire dalle 19.00.

La mostra Ropes/Corde è il frutto di una call dedicata ai giovani artisti under 35. I sette progetti vincitori (selezionati da una giuria dalla forte identità internazionale, composta da Carine Dolek, Shoair Mavlian, Daniele De Luigi e Ilaria Campioli) si muovono sul filo dell’ambiguità del rapporto che esiste metaforicamente tra legami umani e corde. Gli artisti vincitori, provenienti da tutta Italia, con importanti esperienze ed esposizioni all’estero sono Fabrizio Albertini, Silvia Bigi, Emanuele Camerini, Marta Giaccone, Luca Marianaccio, Iacopo Pasqui e Jacopo Valentini.

Scatta la cultura rappresenta il risultato di una selezione di 38 fotografie, esito di un concorso (il cui testimonial d’eccezione è stato il maestro Nino Migliori), per raccontare la bellezza dell’Emilia-Romagna attraverso lo sguardo dei cittadini. La giuria (composta da Walter Guadagnini, Olivo Barbieri, Laura Gasparini e Ilaria Campioli) ha selezionato 4 fotografie per ogni provincia partecipante, a testimonianza della ricchezza e della capillare diffusione del patrimonio artistico nella nostra regione.

Nello splendido complesso monumentale dei Chiostri di San Domenico, dove peraltro è collocata in modo permanente Less than, opera pubblica di Robert Morris, grande artista americano recentemente scomparso, si svolgeranno incontri, conferenze,workshop, visite guidate che coinvolgeranno gli artisti in mostra, ma anche i curatori, i partner e autorevoli critici. A coronare il vernissage delle mostre contribuiranno i due significativi eventi di sabato 13 aprile. Alle 12.00, in sala delle Carrozze, la conferenza La giovane fotografia nei festival europei: a discutere della relazione tra la fotografia italiana e gli ambiti artistici internazionali saranno Ilaria Campioli e Daniele De Luigi (giurati di Giovane Fotografia Italiana), Carine Dolek (giurata di GFI e co-fondatrice di Circulation(s). Festival de la Jeune Photographie Européenne di Parigi), Chiara Fabro (produttrice del Festival Panoràmic di Grenollers) e Shoair Mavlian (giurata di GFI e direttrice del Brighton Photo Festival). 

Alle 18.00, in sala delle Colonne, una visita guidata di Scatta la culturaa cura di Ilaria Di Cocco, del segretariato regionale MiBAC per l’Emilia-Romagna.

Un’occasione per scoprire e vivere i luoghi che compongono il territorio attraverso un viaggio di reinterpretazione dello sguardo con cui lo osserviamo.

La mostra Ropes/Corde, a cura di Ilaria Campioli e Daniele De Luigi, è promossa dal Comune di Reggio Emilia e dall’associazione GAI – Giovani artisti italiani, in collaborazione con prestigiose realtà internazionali come FetArt – Circulation(s) Festival de la jeune photographie europeénne di Parigi, Photoworks – Brighton Photo Festival, Roca Umbert Fàbrica de les Arts – Festival Panoràmic di Granollers (Barcellona), oltre a Palazzo Magnani – Fotografia Europea. L’esposizione vede il contributo di Regione Emilia–Romagna e di Reire srl.

Scatta la cultura è realizzata e promossa da Regione Emilia-Romagna, Segretariato regionale MiBAC per l’Emilia-Romagna, Istituto Beni Artistici Culturali Naturali Emilia-Romagna, Comune di Reggio Emilia, Fondazione Palazzo Magnani, Festival Fotografia Europea e FIAF – Delegazione Emilia-Romagna.

Le due mostre a ingresso libero osserveranno i seguenti orari: venerdì 12 aprile – 19.00 – 23.00, sabato 13 aprile – 10.00 – 23.00, domenica 14 aprile – 10.00 – 20.00

p.p.