Aceto Balsamico Tradizionale: la Confraternita ha premiato i vincitori del Palio

Si è svolta ieri sera, presso il ristorante CERE “Circolo di equitazione”, la tradizionale cena di Gala organizzata dalla Confraternita dell’Aceto Balsamico Tradizionale. All’iniziativa era presente anche il Sindaco di Reggio Emilia Luca Vecchi.

La serata si è svolta in concomitanza con il 28° Palio Matildico che, anche quest’anno, ha visto la partecipazione di oltre 450 campioni di Aceto Balsamico di produzione famigliare, campioni che le famiglie Reggiane e Modenesi hanno presentato per concorrere all’ambito Palio che ha premiato il vincitore con il “Botticello d’Argento”. Sono stati premiati anche i migliori assaggiatori della Confraternita giunta al 32° anno di prestigiosa e onorata attività nell’interesse delle oltre mille famiglie Reggiane che con orgoglio e con passione portano avanti questa radicata tradizione famigliare che cosi bene caratterizza la storia millenaria del Balsamico.

Di seguito l’elenco dei vincitori e dei premiati del XXVIII Palio Matildico:

1 classificata – Marmiroli Angela – Reggio Emilia vincitrice del Botticello d’argento; 2 classificati parimerito Pedroni Giuseppe – Nonantola // Cappucci Stefano – Scandiano; 4 classificato Moscardini Massimo – Sassuolo; 5 classificati parimerito Braglia Valeria – Castellarano // Corradini Gaetano -Rubiera; 7 classificato Torreggiani Giorgio – Bagnolo in Piano; 8 classificata Poletti Gianni – Albinea; 9 classificati parimerito Ficarelli Luciano – Reggio Emilia // Grossi Marco – Reggio Emilia; 11 classificato Canovi Erio – Scandiano; 12 classificati parimerito Roggiani Maria -Reggio Emilia // Dondi Mirco – Scandiano

I vincitori per gli aceti affinati (inferiori a 64 Brix) sono:

1 classificato Maffei Riccardo – Fellegara di Scandiano; 2 classificato Chiossi Dario – Reggio Emilia; 3 classificato Nasi G.Franco – Reggio Emilia

Per gli assaggiatori il riconoscimento è andato a

1° – Cavalchi Antonio; 2° – Piccinini Giovanni; 3° – Cavalli Giovanni

La Confraternita dell’Aceto Balsamico Tradizionale è un’associazione senza scopo di lucro presieduta da Luciano Bagnacani, che persegue la divulgazione storico-culturale del Balsamico prodotto nella tradizione famigliare. Per questo motivo si occupa di tutte le attività che possono soddisfare questo fine. Tra le principali, l’istituzione delle acetaie comunali, con finalità anche didattiche, in diversi comuni della provincia come Novellara, Casalgrande, Quattro Castella, Bagnolo e Scandiano dove ha anche la sede della Confraternita nella Torre Civica importante e prestigioso monumento storico. L’associazione segue inoltre l’organizzazione del pali locali denominati “Palietti” che periodicamente si svolgono in varie località: Novellara, Rubiera, Rolo, Quattro Castella, Gualtieri, Guastalla, Correggio, Fellegara, Campagnola, Bagnolo in Piano, San Martino, Albinea e presso il Mauriziano per il comune di Reggio Emilia.

Ci sono poi altre attività come la cottura del mosto nelle piazze e gli assaggi di balsamico associato ad altri prodotti in occasioni di fiere e feste varie organizzate dai comuni della nostra Provincia. Non manca l’attività didattica che si esplica nell’incontro con le scolaresche e l’università della terza età e nell’annuale “Corso per conduttori di acetaia”, che prevede lezioni di storia e tecnica. Infine, una serie di serate dedicate all’assaggio, alla degustazione di balsamici ed al loro uso in cucina.

@nextstopreggio